Trilogia d’amore e di vela: il paradiso nascosto

Parte 1: L’isola di Salamina – un rifugio insolito ad un miglio nautico da Atene

aee1acb8-ae07-4f0d-8d32-54f1dba8f055 photo by Nikos Patsiouris

Estate 2014….Stremati dalla morsa del caldo estivo tra l’affa milanese e le pietre romane bollenti, era arrivata l’ora per me (expat temporanea a Milano) e mio marito che vive a Roma, di andare finalmente in vacanza. Dove si va? Siamo una coppia bulgara che da anni vive in Italia, e volevamo sperimentare qualcosa di diverso invece delle nostre solite vacanze sul Mar Nero con trattamento “all-inclusive”, parenti compresi…oppure scappate “tocca e fuggi” sulle bellissime ma sovraffollate coste italiane, dove in realtà più si fugge che si tocca…Dunque, dove andare, considerando che siamo dei classici vacanzieri “last minute”?

d757643b-03f7-4ff6-8b44-01bb165365a8
“Last minute” holidaymakers

Eravamo a metà agosto, e avevamo un bel po di sfide da affrontare. Se non volevamo restare in preda delle nostre scelte tradizionali, era necessario: trovare una destinazione non molto lontana da qui, possibilmente con aeroporto e 2 posti disponibili sull’aereo, che non costano una fortuna, eppoi un posto per dormire, dove paghi solo “un po’ di fortuna”…..Insomma, impresa da “un milione di dollari”…..La vedevo proprio brutta circa la nostra scelta azzardata per la vacanza, quando è arrivata la telefonata della mia amica del cuore, che vive insieme alla famiglia ad Atene: “Ci scommetto che non avete ancora deciso dove trascorrere le ferie. Nessun problema, venite a trovarci ad Atene, abbiamo una sorpresa per voi!”.

Dentro di me morivo dalla voglia di dirle che questa volta si sbagliava di grosso sul nostro conto, ma mi sono ripresa subito, rispondendo: “Stai scherzando, vero? Tutto quello che vogliamo è scappare dal caldo romano e milanese, e questa è la tua migliore idea?”

Silvia mi conosceva bene, perciò era piuttosto irremovibile: “Non devi fare altro che trovare subito 2 biglietti per Atene, preparare una valigia con il minimo indispensabile (quest’ultima raccomandazione detta con un tono autorevole), tipo qualche vestito casual, un costume da bagno, un paio di scarpe comode e una giacca antivento..è partire!”  Anche se la proposta mi sembrava ancor più bizzarra, non avevamo molte alternative…Non ci restava che andare ad Atene e scoprire che tipo di sorpresa ci aspettava.

20559541784_46faff69f7_h
Photo by Matthew Griggy

Siamo arrivati ad Atene a mezzanotte circa, dove i nostri fantastici amici ci attendevano ansiosi per portarci in città. Non sapevamo neanche dove avremmo dormito, ma non c’era da preoccuparsi….loro avevano pensato a tutto. “Stasera dormite a casa nostra, perchè domani si riparte…questa volta si viaggia non nell’area, ma sull’acqua…

Photo by Alexcoitus

Il mattino dopo, appena appena svegli ci siamo trovati in macchina, stringendo il nostro caffè americano in versione greca, diretti verso il porto di Alimos. Lì ci aspettava il resto dei compagni d’avventura – Galya insieme a suo marito Yiannis e il loro figlioletto, mentre Miro era lo skipper del nostro catamarano Lagoon 450.

Eravamo in 9 – lo skipper, altri 6 adulti, 1 teenager e un ragazzo di 7 anni, ma la barca aveva 4 cabine doppie più altri 2 letti. Quindi avremmo trascorso il nostro viaggio in barca in modo confortevole, in compagnia ma senza rinunciare a un po di privacy.

cc8ed1f5-cc97-4512-a33a-28edd2c759ac

Era ancora difficile immaginare che esperienza straordinaria sarebbe stata la nostra vacanza, specialmente ripensando agli ultimi giorni pieni di incertezza e di stress al termine di un lungo anno di lavoro…..

Ma le nostre preoccupazioni erano invane perchè i nostri amici avevano organizzato tutto nei minimi dettagli….allora, che la vacanza abbia inizio!

Appena saliti a bordo, Miro ha puntato le vele del nostro catamarano in direzione dell’isola di Salamina, che si trovava a due passi, o meglio, ad un miglio nautico dalla capitale greca.

Photo by Nikos Patsiouris
Photo by Nikos Patsiouris

Salamina era l’isola più vicina ad Atene. Osservandola dalle coste della città, sembrava niente più che una sua estensione, senza destare benchè il minimo interesse a visitarla. Ma mentre eravamo in navigazione verso Salamina, i nostri amici ci raccontavano dell’antica identità storica e delle belezze naturali, che la più grande isola del Golfo Saronico offriva ai suoi visitatori.

La distanza tra Salamina ed Atene era veramente breve, ma eravamo appena saliti sulla barca e cominciavamo pure a prenderci gusto….i nostri compagni di viaggio l’avevano capito e lo skipper ha proseguito verso la circumnavigazione dell’isola. Il nostro catamarano era trasportato dalle acque cristalline e dal leggero venticello, il tempo era perfetto. I nostri pensieri succubi al duro lavoro e lo stress della vita quotidiana sembravano così lontani, abbandonati sulla strada che portava dall’aeroporto di Atene al porto marino.

Quanto più la barca si avvicinava all’isola, tanto più ricchi diventavano i colori della natura e le sfumature dell’acqua….Sentivamo appena il leggero movimento delle onde e il gioccoso soffio del vento tra le vele…..Era un incredibile spettacolo dei sensi

Photo by Natalia Rifai
Photo by Natalia Rifai

Le nostre guide a Salamina erano Galya e suo marito Yiannis. I due avevano sull’isola una piccola casa per le vacanze ed erano impazienti nel mostrarci ogni suo angolo nascosto.  Dopo qualche ora abbiamo finalmente messo l’ancora in una piccola baia immersa in una rigogliosa foresta verde  e, dopo una breve passegiata sul lungomare abbiamo raggiunto la collina dove si ergeva la villetta su 2 piani.

0e7dabbb-12c8-47ed-ad9f-578aa2d50a97
Photo by Ben Geach

A darci il benvenuto sull’isola ci aspettava una terrazza panoramica con vista mozzafiatto ed una cena tipicamente greca in base di cozze, insalata con feta, e naturalmente del buon vino bianco…

Photo by Katherine Lynch
Photo by Katherine Lynch

Eravamo lì a goderci il nostro primo tramonto greco, mentre i giochi di luce riflettevano l’albero della nostra barca sotto il sole che si stava lentamente abbandonando all’abbraccio affettuoso del mare.

1 photo by lightups

Viaggio in barca a vela, paesaggi pittoreschi, ottima compagnia e cibo delizioso….non potevamo desiderare un modo migliore per iniziare la nostra prima vacanza in Grecia.

Ma questo era solo l’inizio! Presto vi racconteremo le altre storie, ancora più colorate, più favolose e più emozionanti!

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *